I nutrienti: i 4 alleati d’oro

Quali sono i nutrienti che non possono mancare nella dieta del tuo bambino? Ecco i nostri suggerimenti.

 

Svezzare il tuo bambino significa anche dargli tutti i nutrienti importanti per la sua crescita. Vediamone insieme alcuni.

I lipidi: l’alleato indispensabile.

I grassi sono la fonte principale di energia per il tuo bambino nel suo primo anno di vita. Il latte materno ne è ricco, ma con l’introduzione a circa 6 mesi di cibi solidi, vi è una riduzione dei lipidi. Per questo bisogna bilanciarne l’introduzione affinché i lipidi siano sempre presenti nelle percentuali adeguate.

Alimenti che sono fonte di grassi:

  • L’olio extravergine di oliva possibilmente a crudo come condimento alla pappa.
  • Il pesce fornisce lipidi indispensabili e “buoni”.
  • Anche il formaggio ne è una buona fonte ma ti consigliamo di proporli al tuo bambino 1 o 2 volte la settimana.
  • Controlla l’etichetta dei cibi ed evita i grassi idrogenati.

 

Le proteine: l’alleato per crescere.

Le proteine sono importanti per la crescita di tuo figlio, ma anche per lo sviluppo del sistema immunitario e per la maturazione dei principali sistemi enzimatici.

L’importante però è non eccedere nell’assunzione perché alcuni studi hanno riscontrando un’associazione tra l’elevato carico proteico giornaliero e il sovrappeso e obesità nei periodi successivi della vita.

I nostri suggerimenti per una dieta equilibrata:

  • Non eccedere nelle porzioni di carne, pesce, formaggio, uova, legumi, cereali, yogurt e latte.
  • Preferisci sempre allattare al seno o se il latte materno non fosse sufficiente, è possibile utilizzare:
    • dopo i 6 mesi latte di proseguimento consigliato dal tuo Pediatra;
    • nel secondo anno latte di crescita;
    • nel terzo anno latte di crescita o latte vaccino.
  • Ti suggeriamo di non dare il latte vaccino prima del compimento dei 3 anni perché troppo ricco di proteine e invece carente di altri nutrienti come il ferro.

 

I carboidrati: l’alleato pieno di energia.

I carboidrati, dopo i 2-3 anni saranno la fonte principale di energia per il tuo bambino. Per le sue prime pappe, scegli alimenti come le creme di cereali insieme al brodo di verdure. Poi quando il tuo bambino cresce ed impara a masticare, puoi proporgli carboidrati più ricchi di fibre e con consistenze e dimensioni differenti.

Ti suggeriamo:

  • Proponi alimenti ricchi di carboidrati, ma sempre in base alla capacità masticatoria del tuo bambino: inizia dalle creme per poi passare alle pastine e poi alla pasta.
  • Dai sempre l’acqua al tuo bambino e non bevande zuccherate come bibite, succhi, the, tisane.
  • Fa’ che la dieta del tuo bambino sia ricca di frutta e verdura che gli garantiscono fibre, vitamine e minerali.

 

Ferro: l’alleato più forte.

È scientificamente provato che un adeguato apporto di ferro garantisce un sano sviluppo psicomotorio. La sua carenza invece è associata a disturbi del comportamento. Per evitare una scarsa introduzione di ferro, verso i 6 mesi (sentito il parere del Pediatra) si inizia lo svezzamento, introducendo alimenti che lo contengono.

Ti suggeriamo:

  • Il latte vaccino non contiene abbastanza ferro, per questo è meglio non introdurlo precocemente nella dieta di tuo figlio.
  • A 6 mesi integra il latte materno con alimenti ricchi di ferro. Un esempio? Il ferro contenuto nella carne ha un buon assorbimento e per questo è importante che questi alimenti non manchino nella dieta del tuo bambino.
  • Evita sempre alimenti come il thè che inibisce l’assorbimento di ferro.

 

Se dovessi avere altri dubbi, chiedi sempre al tuo Pediatra. Conosce il tuo piccolo e saprà sempre risponderti adeguatamente.

 

 

Share