Alimentazione modalità estate

La mia estate molte volte inizia a fine aprile per terminare a settembre. Spesso nei mesi più caldi passo ad un’alimentazione modalità estate. Chi mi segue, o mi conosce, sa che vivo in un piccolo paese di mare.

Abito a dieci minuti dalla spiaggia. Ho la fortuna di vivermela tutti i giorni e nel weekend, che c’è mio marito, tutto il giorno.

D’inverno ho uno schema settimanale appeso al frigo che si basa sulle linee guida per una sana alimentazione: tre volte pesce, tre volte legumi e via dicendo.

Il latte in estate e in viaggio

La mia alimentazione modalità estate comprende cambiamenti anche sul latte. Siamo più spesso fuori, capita più volte di non ritornare a casa prima di mezzanotte, e date le elevate temperature preferisco utilizzare il latte in polvere. A giugno sono stata tre giorni in provincia di Rieti e ho provato – o meglio lo hanno provato le bimbe – il Latte Crescita con Fibre.

Latte di Crescita con Fibre

È l’ultimo arrivato in casa Mellin che, oltre a tutte le caratteristiche del latte crescita, è una fonte di fibre e su indicazioni del pediatra può aiutare, il bambino a raggiungere un adeguato apporto di questo nutriente. Latte di Crescita con Fibre è inoltre una formula fortificata che si caratterizza per l’integrazione, ferro, calcio e vitamina D e per un apporto bilanciato di proteine.

Ogni tazza da 250 ml di Latte Crescita con Fibre apporta circa il 30% dell’assunzione adeguata giornaliera di fibre (estrapolato da “LARN 2014 assunzione di riferimento”, prendendo in considerazione un bambino a 2 anni), aiutando a integrare laddove necessario sempre all’interno di una dieta equilibrata e secondo il parere del pediatra.

Per garantire un adeguato apporto di fibre è importante dare al bambino una dieta varia ed equilibrata che includa anche cinque porzioni al giorno di frutta e verdura possibilmente di stagione.

Test di Topolina e Pallina

Sì, l’ho dato anche a Topolina che ha 3 anni e che beve latte vaccino. Prima di partire ho chiamato il mio pediatra e gli ho chiesto cosa ne pensava.

Lui mi ha risposto: “va benissimo, la differenza fondamentale tra latte vaccino e latte di crescita è l’apporto di micro e macro-nutrienti”.

A livello di gusto non si sono accorte per niente del cambiamento, mi aspettavo una reazione soprattutto da Topolina, invece lo ha bevuto tranquillamente.

Quindi test superato, per quanto ci riguarda tanto da continuare a darglielo in modo da sopperire (almeno in parte) alle mancanze della nostra alimentazione “modalità estate”.