Le eccellenze italiane a misura di bambino

Mia figlia ha iniziato lo svezzamento alle porte dell’estate.
A differenza di tutti gli altri anni, in cui contavo i giorni che mi separavano dalle
tanto agognate vacanze, quella del 2015, per me, rimarrà per sempre l’estate del
brodo vegetale. Patata, carota e zucchina.
E, che io ne abbia memoria, quello è stato l’unico anno in cui io e mio marito
abbiamo deciso di rimandare il nostro abituale soggiorno in montagna. Non che non
si potesse fare, di ottime strutture a misura di bambino c’era l’imbarazzo della scelta,
ma sentivo che mi sarei trovata in difficoltà.
Era un momento troppo delicato per Anna, la mia prima ed unica figlia (quindi
aggiungeteci pure tutta l’eccessiva apprensione di una neomamma), ed io volevo
sentirmi comoda e libera di assecondare le sue esigenze senza piegarla alle nostre.
Di farle vivere con serenità il passaggio da un’alimentazione esclusivamente a base di
latte a quella che l’avrebbe portata alla scoperta del cibo e dei suoi gusti personali.
Ripensandoci posso dire che, in quella torrida estate, è stata proprio lei ad
intraprendere il viaggio più importante: determinante per la sua crescita e salute.
Un viaggio in cui il mio ruolo è stato quello di cercare i migliori prodotti sul mercato.
Le famose eccellenze agroalimentari italiane. Meglio se biologiche.
In Italia abbiamo la fortuna di averne tante e diverse per ogni regione: dalla frutta alla
carne.

Ho sempre vissuto questa ricchezza di materie prime come un grande vanto, un
privilegio la cui conoscenza ed importanza va trasmessa. Penso sia parte integrante
della nostra cultura e il cuore della nostra tradizione alimentare.
Non è mai troppo presto per insegnare ai nostri figli a riconoscere le cose buone.
Più difficile è capire cosa è alla loro portata fin dallo svezzamento perché, non
dimentichiamolo mai, le loro esigenze sono ben diverse dalle nostre.
Ed è proprio per questo che tengo a parlarvi di “Viaggio d’Italia”: la nuova linea di
prodotti biologici di Mellin (www.Mellin.it).

Mellin ha deciso di distinguersi ponendo al centro del suo prodotto l’origine degli
ingredienti, scelti con cura nelle regioni italiane che offrono le migliori condizioni per
la loro produzione e dove la loro coltivazione rappresenta una vera e propria
tradizione ed eccellenza.
Il tutto a misura di bambino, così da fargli scoprire i sapori unici del nostro Paese in
totale sicurezza. Sin dallo svezzamento.
Con un’attenzione particolare al rispetto della natura e dell’ambiente.

In commercio trovate diversi prodotti di questa linea ma qui voglio parlarvi di quelli
che ho scoperto ultimamente: le merende e gli omogeneizzati di frutta “Viaggio
d’Italia”.

Da romagnola non potevo restare indifferente all’omogeneizzato Mela, Pera con
Pesca Percoca: un frutto unico, dalla polpa dolce e succosa. Un’eccellenza indiscussa
della mia regione così come della Puglia.

Della stessa linea potete trovare anche l’omogeneizzato preparato con Pere Williams
provenienti da Veneto e Piemonte e, dalle stesse regioni, anche quello alla Mela
Golden.
Se cercate qualcosa che risolva la merenda, invece, provate le pouches di frutta
“Viaggio d’Italia”. Oltre alla Pera Williams e alla Mela Golden, una delle varianti più
sfiziose è Prugna Susina con Mela Golden provenienti dalla Sicilia.

In tutti i casi parliamo sempre di frutta biologica coltivata senza uso di pesticidi e nel
rispetto dell’ambiente; senza coloranti, conservanti e OGM (in conformità alle norme
in vigore per le produzioni biologiche e per gli alimenti per l’infanzia), senza amidi e
zuccheri aggiunti. Solo quelli naturalmente presenti nella frutta.
Prodotti sicuri, equilibrati, preparati con cura…e super golosi per i più piccoli!
Farli viaggiare, con tanto gusto, non è mai stato così facile.

#Mellin #sponsorizzatodamellin #mymellinblog #generazionipiusane