Vi racconto come è stato collaborare con una grande azienda (grazie Mellin!)

Quando arriva dicembre, oltre all’atmosfera natalizia e alla gioia delle feste, dentro di me prende vita una sorta di malinconia. Ripenso a come ho trascorso l’anno, a quanti obiettivi sono riuscita a raggiungere e, soprattutto, a tutte le volte che ho desiderato abbandonare tutto. Un anno di alti e bassi, un anno di conferme e dubbi, un anno di nuove amicizie e nuove scoperte.

Il mio anno, fondamentalmente, non è partito male. Quando ho aperto il mio blog, speravo davvero di poter collaborare con un’azienda così importante.

Ed è successo. Non scorderò mai i primi mesi dell’anno, dove tutto sembrava essere un sogno: la chiamata di Mellin, in fin dei conti, rientra tra le poche soddisfazioni più grandi di questo bello, confusionario e meraviglioso 2018.

Sono partita per Milano, per ben due volte, ed ho conosciuto le ragazze del progetto a cui ho partecipato per l’intero anno. Inutile dirvi che tra di noi si è instaurato immediatamente un rapporto di amicizia, fiducia e comprensione.

Essere stata per un anno intero Ambasciatrice del progetto My Mellin Blog è stato un piacere e i motivi sono davvero tanti. Ho scoperto quanta gente, quanto lavoro e, soprattutto, quanta passione ci sono dietro la realizzazione di una linea per bambini; ho scoperto e capito l’importanza dell’alimentazione sia per me che per mia figlia; ho scoperto quanto sia bello essere una squadra, quanto sia fondamentale nella vita saper lavorare in gruppo. È un’esperienza che mi porterò sempre nel cuore, poiché, nonostante alcune complicazioni, mi ha insegnato parecchio.

Grazie a Mellin ho arricchito il mio bagaglio da blogger, ma soprattutto da mamma. Perché dal team che si nasconde dietro questo famosissimo marchio, ho avuto modo di conoscere davvero tante cose, proprio come vi ho accennato all’inizio. Sul blog, così come sui social, mi mostro sempre in modo trasparente: dico sempre la mia, aggiungo sempre un pensiero soggettivo e racconto sempre la verità, specialmente quando si tratta di mandare messaggi importanti, come è successo durante quest’esperienza, in cui ho parlato di alimentazione, nutrizione e l’importanza della scelta del latte per i più piccoli. Ho toccato argomenti che interessano tutte le mamme e l’ho potuto fare solo grazie a ciò che Mellin mi ha trasmesso durante l’anno.

Oltre a tutto questo, sono contenta di aver potuto collaborare con altre mamme blogger che ho avuto modo di conoscere, giorno e notte (eh sì, perché i nostri discorsi avvenivano anche dopo la mezzanotte…) e che io vi invito a visitare una ad una.

Ho capito che il mio blog può diventare più di quello che è e dare più di quello che già offre. Ho davvero messo a fuoco l’importanza del piccolo spazio web che ho realizzato con le mie mani e la mia testa un’estate di 2 anni fa. L’ultimo dell’anno brinderò a me, ai miei progetti, al mio blog e a questa grande esperienza!

 

#Mellin #sponsorizzatodamellin #mymellinblog #generazionipiusane