Il primo incontro con la pastina

Con Alex ho faticato un pochino a cominciare lo svezzamento. Essendo un bambino allattato al seno e crescendo benissimo, in accordo con la nostra pediatra abbiamo posticipato questo momento alla fine del sesto mese.
Ho faticato più che altro perché ha sofferto tantissimo la nascita dei dentini, si lamentava spesso per le gengive indolenzite e l’unica cosa che cercava era il seno.

Il primo incontro con la pastina

Abbiamo cominciato con la frutta omogeneizzata, per poi passare alla crema di riso e di mais. Non è stato tanto entusiasta, si capiva che nonostante il fastidio alle gengive Alex voleva mangiare da grande.
Il bello è arrivato quando abbiamo inserito la pastina nella sua dieta, è stato amore a prima vista. Alex adora la pasta in tutte le sue forme e in tutti i modi. La minestrina deve essere poco brodosa e molto pastosa, ed è golosissimo di pasta condita con olio extravergine d’oliva.

La scelta della pastina Mellin

Utilizzo Mellin da molto prima di diventare Ambasciatrice del My Mellin Blog. Mi sono trovata sempre molto bene con i loro prodotti. E il fatto di averli già provati per anni è stato uno dei motivi che mi ha spinto ad accettare il ruolo di Ambasciatrice.
La pastina Mellin, che noi usiamo ancora, è a base di farina 100% di grano tenero, fonte di calcio, con la quale è integrata, per un corretto sviluppo dell’apparato osseo, ed è arricchita di vitamine del gruppo B.
La linea nasce da materie prime selezionate e rigorosamente controllate ed è totalmente prodotta in
Italia.
Le pastine Mellin sono il risultato di un mix di elementi unici:
oltre 100 anni di storia dell’azienda garantiscono l’esperienza e la garanzia di qualità e sicurezza di tutta la filiera produttiva; la freschezza dell’acqua di montagna utilizzata dal pastificio italiano che produce la pastina è garanzia di purezza.
La pastina Mellin è prodotta nel rispetto dell’ambiente. Per produrla infatti viene utilizzata esclusivamente energia proveniente da fonti rinnovabili.

Perché i bambini non sono piccoli adulti

Molti mi chiedono perché nonostante Alex abbia già “2 anni” io continui a comprare alimenti per “bambini piccoli”!
Bè Alex è piccolo! Il fatto che non usufruisca più del latte materno non significa che non abbia bisogno di un’alimentazione adatta alla sua età. Il suo apparato digerente è ancora in evoluzione e ogni nuovo alimento deve essere adatto alla sua giovanissima età. Penso la stessa cosa per Eros, che di anni ne ha 7! Non è paranoia o senso di protezione, è che secondo me i bambini hanno bisogno di una dieta equilibrata e attenta al loro fabbisogno dato che stanno crescendo e formandosi.

L’importanza di prodotti di qualità

Ci tengo molto come avrete capito alla qualità di ciò che i miei bambini mangiano. Purtroppo oggi non abbiamo la possibilità di avere sempre prodotti freschi in tavola. Come mi è già capitato di scrivere, i prodotti a chilometro zero non sono sempre immuni dall’inquinamento, e non sempre abbiamo la certezza del controllo e della qualità garantita.
Con i prodotti a marchio Mellin io mi sento sicura. Ho conosciuto chi ci lavora, ho visto con i miei occhi quanto per l’azienda sia importante il processo produttivo e la qualità sia delle materie prime che del prodotto che arriva sulla nostra tavola. E oggi, credo che per una mamma questo sia un valore aggiunto assolutamente importantissimo.

Francesca Marongiu
La Frack